Achillea 2002 e i valori dello sport

Achillea 2002 premia con borse di studio i propri tesserati vincitori del Premio Disciplina, nelle categorie Juniores Primavera, Allievi, Allievi Fascia B e Giovanissimi.

Questa iniziativa, di grande valore didattico ed etico, nasce con l’intento di offrire un concreto contributo e un preciso messaggio per recuperare i migliori valori dello sport. L’iniziativa ha meritato la segnalazione sul Comunicato Ufficiale N° 80 del 06/11/2014 del Comitato Regionale Lazio, in cui Achillea 2002 è stata citata quale riferimento per le altre società, affinché diano impulso ad attività di particolare valore sociale, altrettanto meritevoli.

L’Arbitro, uno di noi

In qualità di Presidente Achillea 2002, desidero dare un particolare benvenuto alla Classe Arbitrale nel nostro nuovo impianto. Una struttura all’avanguardia:
· nei materiali del terreno di gioco (a livello di impianti di serie A/B)
· nuovo e moderno impianto di illuminazione
· alcuni spogliatoi con accesso disabili
· nuova infermeria con defibrillatore.
Mi auguro che in questo contesto, anche per la classe arbitrale sia più funzionale e agevole la gestione degli incontri e relative difficoltà. Penso infatti che il Vostro ruolo sia particolarmente difficile e complesso (da soli in un rettangolo 100x50..!). Ho rinnovato a tutto il mio Staff, calciatori e famiglie l’invito al rispetto massimo delle regole e del vostro ruolo.

Lettera aperta del Presidente Paolo Luzi agli Arbitri, settembre 2016

L’Angolo dei valori

Cari genitori, cari ragazzi, tecnici,
Quello che è accaduto riguarda anche tutti noi!
La ricerca del risultato a tutti i costi, gli attacchi sistematici agli arbitri, il «sogno» di futuri campioni, sono percorsi che non portano lontano.
Dobbiamo insegnare e fare nostri alcuni importanti valori: il rispetto delle regole, dell’avversario, dei tifosi dell’altra squadra. Insegnare la «cultura della sconfitta».
È vero, il fenomeno è diventato di dimensioni enormi e vergognose. Non per questo noi dobbiamo pensare di restare a guardare.
Proviamo a fare ogni giorno la nostra parte. Una goccia nel mare? Può darsi, ma non possiamo girarci dall’altra parte o pensare che tocca ad altri. La famiglia, la scuola, la scuola calcio, tutti noi dobbiamo responsabilizzarci.
Cambiare alcuni nostri comportamenti ed aiutare i nostri ragazzi nel capire in quali valori è giusto credere e che vale la pena sempre e comunque difenderli.
Confido di avervi vicino in questo sforzo, oggi più che mai, da domani più che mai!

Lettera aperta del Presidente Paolo Luzi, febbraio 2007